Modalità di presentazione e variazione piani di studio

 

Il piano di studio è costituito dall'elenco delle attività formative e dei relativi crediti che lo studente deve acquisire nei diversi anni di corso ai fini del conseguimento del titolo di studio. Si compone di attività obbligatorie (piano statutario) e di attività opzionali, ossia autonomamente scelte dallo studente.

 
Quando presentarlo
 
Lo studente deve presentare il piano di studio individuale solo negli anni di corso nei quali è tenuto a compiere scelte (es: inserimento insegnamenti opzionali). Negli anni in cui lo studente non deve compiere scelte, il piano di studio statutario è inserito d'ufficio nella carriera. Il piano di studi è inserito d'ufficio nella carriera dello studente anche nel caso in cui lo stesso abbia ottenuto il riconoscimento di tutti i crediti formativi relativi alle attività opzionali previste nell'anno di corso di riferimento.
 
Nel caso in cui lo studente scelga attività opzionali attivate nell'ambito del proprio corso di studio o consigliate dallo stesso, il piano di studio individuale è approvato d'ufficio. Nel caso in cui lo studente scelga attività opzionali non attivate nell'ambito del proprio corso, il piano di studio individuale deve essere sottoposto all'approvazione dei competenti organi di Dipartimento.
I competenti organi del Dipartimento possono altresì approvare piani di studio invididuali non aderenti al piano statutario, ma conformi all'ordinamento didattico del corso di studi.
 
La data di scadenza per la presentazione del piano di studio è fissata di anno in anno nel periodo compreso tra il 1° ottobre e il 31 dicembre. Di norma la presentazione avviene tramite procedura informatizzata; è prevista la compilazione mediante modulo cartaceo nel caso in cui lo studente intenda presentare un piano di studio individuale che si discosta dal piano statutario.
Lo studente che non compie entro il termine stabilito le scelte opzionali mediante la presentazione del piano di studio individuale può comunque accedere agli appelli relativi agli esami del piano statutario, fermo restando il rispetto delle altre condizioni necessarie per il sostenimento degli esami.
 
La richiesta di variazione e/o la presentazione tardiva del piano di studio, se accolte, consentono l'iscrizione agli appelli d'esame nella sessione immediatamente successiva, a condizione che la richiesta sia presentata entro il quindicesimo giorno precedente alla data di inizio della stessa.
 
Lo studente può inserire nel proprio piano di studio esami ed attività formative in sovrannumero (insegnamenti ed attività cui corrispondono crediti oltre i 180 necessari per il conseguimento della laurea, i 120 per la laurea magistrale/specialistica in Psicologia, i 240 per la laurea quadriennale in Scienze della formazione primaria ed i 300 per la laurea magistrale in Scienze della formazione primaria), fermo restando che il conseguimento del titolo si realizza soltanto al completamento del piano di studi prescelto.
 

Consulta l'offerta formativa  per conoscere tutti gli insegnamenti offerti dall'Ateneo.