Che cos'è

 

Lo stage cosiddetto curriculare (o tirocinio formativo e di orientamento) è un'esperienza pratica svolta durante un percorso di studi universitario, finalizzata a realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro e ad agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro. Le basi normative dello stage sono contenute:

  • nella legge n. 196 del 24 giugno 1997, "Norme in materia di promozione dell'occupazione";
  • nel decreto ministeriale n. 142 del marzo 1998, "Regolamento recante norme di attuazione dei principi e dei criteri di cui all'articolo 18 della legge 24 giugno 1997, n. 196, sui tirocini formativi e di orientamento";
  • nel decreto Legge n. 138 del 13 agosto 2011, "Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo".

 

INFORMAZIONI TRASVERALI A TUTTI I CORSI DI STUDI

 

PRIMA

Lo studente può utilizzare 2 canali per trovare uno stage:

-       canale istituzionale: proposte di stage che arrivano all'Università e che vengono trasmesse tramite e-mail o pubblicazione nell'apposita sezione del sito;

-       canale autonomo: contatti e conoscenze personali, autocandidature per offerte reperite tramite internet, riviste specializzate, programmi internazionali.

Indipendentemente dal corso di studio, per attivare uno stage, è necessario che l'ente ospitante e l'Università stipulino:

  • una "convenzione di stage", che sancisce i diritti e i doveri dei tre soggetti coinvolti (Azienda/Ente ospitante, studente, Università).
  • un "progetto formativo e di orientamento", nel quale devono essere descritti il settore di inserimento e le caratteristiche dell'ente ospitante, sono dettagliati gli obiettivi dello stage e sono oltretutto esplicitate le conoscenze e le competenze da acquisire.

Durante l'attività di stage, lo studente sarà seguito da un referente individuato dall'ente ospitante (tutor aziendale) e da un docente universitario (tutor universitario), che deve essere individuato dallo studente stesso.

I documenti dovranno essere firmati da tutti i soggetti coinvolti (studente, ente ospitante e Università) e trasmessi, anche a mezzo mail, all'Ufficio Diritto allo studio e Mobilità, almeno 10 giorni prima dell'inizio delle attività, altrimenti la data verrà posticipata.

 

DURANTE

Una volta avviato il tirocinio è comunque possibile modificarne alcune informazioni, nel caso in cui, ad esempio, si dovesse manifestare un'interruzione, una proroga, una variazione di orario o in caso di trasferte. Per saperne di più contatta preventivamente l'Ufficio Diritto allo studio e mobilità (mail u-mobilita@univda.it).

 

DOPO

Al termine dello stage, lo studente dovrà consegnare all'Ufficio Diritto allo studio e mobilità la documentazione di fine stage (registro di stage, attestato di effettivo svolgimento dello stage stesso, relazione sulle attività di stage, il questionario di autovalutazione dell'esperienza di stage e il questionario di valutazione sull'esperienza di stage, compilato da parte del tutor aziendale), documentazione  necessaria per il caricamento a libretto dei CFU di stage (se previsti).

Tutti gli studenti possono svolgere periodi di stage, ma, a seconda del corso di studi, dell'anno di iscrizione e della durata/tipologia dell'esperienza, lo stage stesso può prevedere l'attribuzione di crediti formativi universitari o può essere riconosciuto in termini di punteggio aggiuntivo all'atto del conseguimento del titolo.