Laurea quinquennale in Scienze della Formazione primaria

 

IMPORTI E SCADENZE

PRIMA RATA (per tutti gli studenti):

Euro 541,00 (comprensivi della Tassa Regionale e dell'imposta di bollo)
Scadenza: Ore 12.00 del 9 ottobre 2017

 

SECONDA E TERZA RATA

Gli importi delle tasse universitarie relativi alla seconda e alla terza rata sono calcolati sulla base della condizione economico-patrimoniale degli studenti.

FASCIA

Valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario

Seconda rata entro il 28 febbraio 2018

Terza rata entro il 20 maggio 2018

1

≤ 14.000,00 Euro

421,00 Euro

422,00 Euro

2

> 14.000,00 Euro

≤ 20.000,00 Euro

575,00 Euro

575,00 Euro

3

> 20.000,00 Euro

≤ 30.000,00 Euro

690,00 Euro

690,00 Euro

4

> 30.000,00 Euro

≤ 40.000,00 Euro

728,00 Euro

729,00 Euro

5

> 40.000,00 Euro

767,00 Euro

767,00 Euro

Gli studenti che non presentano la dichiarazione dell'ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario entro il 20 novembre 2017, secondo le modalità che saranno successivamente comunicate, sono collocati d'ufficio nella 5ª fascia.

 

SECONDA E TERZA RATA SECONDE LAUREE (studenti già in possesso di laurea specialistica, laurea magistrale o laurea conseguita secondo gli ordinamenti previgenti, escluse le lauree triennali ex D.M. 509/99)

Gli importi delle tasse universitarie relativi alla seconda e alla terza rata sono calcolati sulla base della condizione economico-patrimoniale degli studenti.

FASCIA

Valore ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario

Seconda rata entro il 28 febbraio 2018

Terza rata entro il 20 maggio 2018

1

≤ 14.000,00 Euro

513,00 Euro

514,00 Euro

2

> 14.000,00 Euro

≤ 20.000,00 Euro

690,00 Euro

690,00 Euro

3

> 20.000,00 Euro

≤ 30.000,00 Euro

822,00 Euro

823,00 Euro

4

> 30.000,00 Euro

≤ 40.000,00 Euro

866,00 Euro

867,00 Euro

5

> 40.000,00 Euro

911,00 Euro

911,00 Euro

Gli studenti che non presentano la dichiarazione dell'ISEE per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario entro il 20 novembre 2017, secondo le modalità che saranno successivamente comunicate, sono collocati d'ufficio nella 5ª fascia.

 

PAGAMENTI TARDIVI

Pagamento tardivo prima rata

Unicamente nel caso in cui residuino posti disponibili, in caso di mancato rispetto del termine fissato per il pagamento della prima rata gli studenti ammessi all'immatricolazione possono regolarizzare la posizione effettuando il versamento, incrementato dell'indennità di mora di Euro 60,00, non oltre il 15 dicembre 2017

Pagamento tardivo seconda rata

L'indennità di mora prevista in caso di mancato rispetto del termine fissato per il versamento della seconda rata della contribuzione universitaria è fissata in Euro 60,00.

E' possibile regolarizzare la posizione:

  • entro il 20 marzo 2018: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di aprile 2018;
  • entro il 30 maggio 2018: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di giugno/luglio 2018;
  • entro il 31 luglio 2018: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di settembre 2018.

Successivamente al 31 luglio 2018 sarà possibile regolarizzare la posizione esclusivamente all'atto dell'iscrizione all'anno accademico 2018/2019.

 

Pagamento tardivo terza rata

L'indennità di mora prevista in caso di mancato rispetto del termine fissato per il versamento della terza rata della contribuzione universitaria è fissata in Euro 60,00.

E' possibile regolarizzare la posizione:

  • entro il 30 maggio 2018: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di giugno/luglio 2018;
  • entro il 31 luglio 2018: è possibile accedere agli appelli a partire dalla sessione di settembre 2018.

Successivamente al 31 luglio 2018 sarà possibile regolarizzare la posizione esclusivamente all'atto dell'iscrizione all'anno accademico 2018/2017.

 

ESONERI

Sono totalmente esonerati dal pagamento delle tasse universitarie gli studenti con disabilità, con riconoscimento di handicap ai sensi dell'articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 o con invalidità pari o superiore al 66%. Essi devono versare, pertanto, contestualmente all'immatricolazione, entro le ore 12.00 del 9 ottobre 2017, Euro 16,00 per l'imposta di bollo.

Sono esonerati dal pagamento di metà della seconda rata e dell'intera terza rata delle tasse universitarie gli studenti con invalidità riconosciuta pari o superiore al 50%.

Gli studenti che hanno conseguito un voto di maturità pari a 100/100 o punteggio equivalente (ad esempio 60/60) sono totalmente esonerati, per il primo anno accademico dalla contribuzione universitaria e devono versare, pertanto, contestualmente all'immatricolazione, Euro 156,00 comprensivi dell'imposta di bollo prevista dalla legge e della Tassa Regionale per il diritto allo studio. Sono esclusi dal beneficio gli studenti già in possesso di laurea specialistica, laurea magistrale o laurea conseguita secondo gli ordinamenti previgenti, escluse le lauree triennali ex D.M. 509/99 (SECONDE LAUREE).

Gli studenti che hanno conseguito un voto di maturità pari o superiore a 95/100 o punteggio equivalente (ad esempio 57/60) sono esonerati, per il primo anno accademico, dal versamento di metà della seconda rata e dell'intera terza rata delle tasse universitarie. Sono esclusi dal beneficio gli studenti già in possesso di laurea specialistica, laurea magistrale o laurea conseguita secondo gli ordinamenti previgenti, escluse le lauree triennali ex D.M. 509/99 (SECONDE LAUREE).

 

RIMBORSI

Il rimborso del pagamento delle tasse e contributi universitari (comprensivi della Tassa Regionale per il diritto allo studio) è concesso agli studenti, iscritti a tutti i corsi di laurea e di laurea magistrale, beneficiari dell'assegno di studio erogato ai sensi del bando emanato dalla Regione Autonoma Valle d'Aosta in osservanza dei limiti massimi dell'Indicatore della situazione patrimoniale equivalente stabiliti con Decreto Ministeriale per l'anno Accademcio 2017/2018, nonché agli studenti risultati idonei nelle graduatorie per l'ottenimento di tale beneficio.

Il rimborso del pagamento della sola Tassa Regionale per il diritto allo studio è concesso agli studenti, iscritti a tutti i corsi di laurea e di laurea magistrale, beneficiari dell'assegno di studio erogato ai sensi del bando emanato dalla Regione Autonoma Valle d'Aosta non in osservanza dei limiti massimi dell'Indicatore della situazione patrimoniale equivalente stabiliti con Decreto Ministeriale per l'anno Accademcio 2017/2018, nonché agli studenti risultati idonei nelle graduatorie per l'ottenimento di tale beneficio.