Indicatore di tempestività dei pagamenti

 

L'indicatore di tempestività dei pagamenti è definito in termini di ritardo medio di pagamento ponderato in base all'importo delle fatture.  Il calcolo dell'indice, che deve tenere conto di tutte le transazioni commerciali pagate nel periodo di riferimento (anno solare o trimestre), si fonda sui seguenti elementi:

  • Numeratore: contenente la somma dell'importo di ciascuna fattura pagata moltiplicato per la differenza, in giorni effettivi, tra la data di pagamento della fattura ai fornitori e la data di scadenza;
  • Denominatore: dato dalla somma degli importi pagati nel trimestre di riferimento.

Sono esclusi dal calcolo i periodi in cui la somma era inesigibile  essendo la richiesta di pagamento oggetto di contestazione o contenzioso.