Premio di laurea ACAT

Una laurea per fermare tortura e pena di morte

 

 

ACAT Italia, associazione cristiana ecumenica che dal 1983 opera contro la tortura e i trattamenti crudeli, inumani o degradanti, compresa la pena di morte, nell'ambito dei propri programmi formativi, annuncia il bando di concorso per il

Premio di laurea di 3.500 € per tesi di laurea su tortura o pena di morte

sarà conferito, per ciascun anno accademico, alla migliore tesi su uno dei seguenti temi: "L'abolizione della pena di morte: motivazioni, strategie, azioni, impegno, impatto" e "La tortura e i trattamenti crudeli, inumani o degradanti contro le persone nel mondo contemporaneo: cause, implicazioni, strategie e strumenti per la loro prevenzione e abolizione e per la riabilitazione delle vittime".

 

Sintesi del bando:

  • Laurea, Laurea Magistrale e Specialistica, per tesi discusse negli a.a. 2014-15, 2015-16.
  • Studenti di tutte le università italiane presenti sul territorio nazionale, statali e non statali che rilascino titoli di laurea aventi valore legale, e università pontificie che rilascino lauree riconosciute in Italia.
  • Accesso alle biblioteche degli Enti Sostenitori, e precisamente: Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace (Roma), FIACAT - Federazione Internazionale delle ACAT (Parigi), UniversitàLUMSA (Roma, Palermo, Taranto, Gubbio), Medici contro la tortura (Roma), FacoltàValdese di Teologia (Roma).
  • Attribuzione a giudizio insindacabile di una commissione esaminatrice nominata da ACAT Italia.
  • Premiazione nel corso di una cerimonia pubblica.
  • Invio di tesi di laurea e documentazione, rispettivamente entro il 30 giugno del 2016 e il 30 giugno del 2017.

Premio finanziato con i fondi 8 per mille delle Chiesa valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi) nell'ambito del progetto "Tortura e pena di morte: una laurea per abolirle"

Testo ufficiale del bando e eventuali variazioni su: www.acatitalia.it

 

Documenti da scaricare

  • ACAT_Italia
    Locandina del Bando per Premio di laurea
    (file pdf, 337 KB)