Knowledge Building Communities: ripensare la scuola come comunità di ricerca

 

La Facoltà di Scienze della Formazione e la Facoltà di Psicologia , il Collaborative Knowledge Building Group, la Rivista Italiana interdisciplinare di tecnologia, cultura e formazione, con il patrocinio e il contributo dell'AIP Sezione Sviluppo

organizzano la Summer School "Knowledge Building Communities: ripensare la scuola come comunità di ricerca"

Sede: Università della Valle d'Aosta Strada Cappuccini 2/A -Aosta 26-27-28 giugno 2008

Il modello psicopedagogico noto come Knowledge Building Community (KBC) è stato sviluppato dal gruppo di ricerca guidato da Carl Bereiter e Marlene Scardamalia negli ultimi quindici anni. Collocandosi nel quadro socio-culturale definito come "Società della conoscenza", esso propone di strutturare la scuola, l'Università e più in generale le strutture formative non tanto come organizzazioni finalizzate a favorire l'apprendimento, ma come comunità "che costruiscono conoscenza" di valore per i propri membri. Diventa cruciale in questa prospettiva la distinzione tra apprendimento e costruzione di conoscenza (Scardamalia e Bereiter, 2006) per cui il primo non è il fine ultimo dell'attività, ma un passaggio intermedio, attraverso il quale il soggetto acquisisce ed elabora conoscenze e procedure che utilizza con il fine di realizzare l'avanzamento della conoscenza della comunità.
Tale modello ha ispirato lo sviluppo di un ambiente di collaborazione on line, il Knowledge Forum, adottato anche presso l'Università della Valle d'Aosta nella formazione on line.
Con l'obiettivo di esplorare le condizioni che permettano alla scuola di trasformarsi in una comunità che costruisce conoscenza, la presente "Summer School" si propone di analizzare il modello teorico e favorire l'elaborazione di progetti di sperimentazione da parte di gruppi di lavoro multiprofessionali, composti da insegnanti, ricercatori e formatori.

 Relatori invitati: Carl Bereiter e Marlene Scardamalia (Università di Toronto)
Bianca Maria Varisco e Rossella Giolo (Università di Padova)

Stefano Cacciamani
Referente di Ateneo per l'E-learning

Documenti da scaricare