Accreditamento dei corsi di studio

Accreditamento, valutazione periodica, autovalutazione dei Corsi di studio e delle Sedi

 

Il Decreto Ministeriale 30 gennaio 2013 n. 47 ha fissato le disposizioni relative all'accreditamento iniziale e periodico delle sedi e dei corsi di studio universitari, all'autovalutazione e alla valutazione periodica delle Università. Nella determinazione dei contenuti del decreto, il Ministro dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca ha tenuto conto ai sensi del Decreto Legislativo 27 gennaio 2012 n. 19, del documento redatto dall'Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca - di seguito ANVUR - unitamente agli allegati.

Il Decreto Ministeriale 23 dicembre 2013 n.1059 ha apportato adeguamenti e integrazioni al DM 47/2013 sopra citato, modificando in parte gli allegati riguardanti i Requisiti di accreditamento dei Corsi di studio, delle sedi e di assicurazione della qualità.
 
In base a tale normativa l'accreditamento iniziale e periodico dei Corsi di studio prevede una serie di adempimenti ai quali occorre provvedere al fine di dimostrare la sostenibilità, da parte dell'Ateneo, dell'offerta formativa nonché la sua coerenza con i requisiti didattici, di ricerca, strutturali, organizzativi, economico-finanziari e di Assicurazione della qualità, determinati dal predetti DDMM n. 47/2013 e 1059/2013
 
Gli adempimenti richiesti agli Atenei sono:
- la compilazione annuale del Rapporto di Riesame, che tutti i Corsi di studio sono tenuti a redigere entro fine novembre di ogni anno, salvo proroghe, che costituisce una forma di autovalutazione dei corsi stessi;
- la redazione della Scheda unica annuale che ogni Corso di studio è tenuto a compilare entro più scadenze (a seconda delle sezioni), salvo ulteriori determinazioni da parte del Ministero e dall'ANVUR, che contiene tutti gli elementi informativi e i dati necessari all'ottenimento dell'accreditamento, nonché all'autovalutazione.
Altri due cardini per l'Assicurazione della Qualità, senza di cui gli Atenei non possono ottenere l'accreditamento periodico della sede, sono il Nucleo di Valutazione e le Commissioni paritetiche Docenti-Studenti, che sono tenuti ad effettuare un'adeguata e documentata attività di controllo e di indirizzo dell'AQ, con pareri, raccomandazioni e indicazioni nei confronti del Presidio della Qualità e degli Organi di governo dell'Ateneo.
 
Le Commissioni paritetiche Docenti-Studenti esprimono le proprie valutazioni e formulano le proposte per il miglioramento in una Relazione Annuale, trasmessa al Presidio della Qualità e al Nucleo di Valutazione entro il 31 dicembre di ogni anno.
 
Il Nucleo di Valutazione raccoglie ed esamina tutta la documentazione prodotta dai diversi attori sopra indicati e svolgendo un'attività annuale di sorveglianza ed indirizzo si esprime in una relazione, trasmessa al MIUR e all'ANVUR entro il 30 aprile di ogni anno.
 
Ultimo aggiornamento 9 gennaio 2014