Accesso civico

 

Accesso civico semplice

L'accesso civico semplice comporta il diritto di chiunque di richiedere documenti, informazioni o dati soggetti a pubblicazione obbligatoria che l'Università ha omesso di pubblicare nel proprio sito istituzionale (ai sensi dell'art. 5, comma 1, del Decreto Legislativo n. 33/2013).

La richiesta di accesso civico semplice, corredata di copia fotostatica di documento d'identità in corso di validità, deve essere indirizzata al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza Dott.ssa Federica De Luca (tel. 0165-305311) e può essere:

  • recapitata a mano;
  • inviata tramite servizio postale, mediante raccomandata con avviso di ricevimento;
  • trasmessa a mezzo posta elettronica all'indirizzo u-protocollo@univda.it;
  • trasmessa a mezzo PEC personalmente intestata all'indirizzo protocollo@pec.univda.it.

L'Università, entro trenta giorni, procede alla pubblicazione nel sito web dell'Ateneo del documento, dell'informazione o del dato oggetto di richiesta di accesso civico e comunica al richiedente l'avvenuta pubblicazione, indicandone il relativo collegamento ipertestuale.

Nei casi di ritardo o mancata risposta, il richiedente può ricorrere al soggetto titolare del potere sostitutivo individuato nel Direttore generale dell'Università, Dott. Franco Vietti (tel. 0165-306711 - email u-protocollo@univda.it - PEC protocollo@pec.univda.it).

 

 Modulo richiesta accesso civico semplice

 

Accesso civico generalizzato

Allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico, chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dall'Università, ulteriori rispetto a quelli soggetti a pubblicazione obbligatoria, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dalla vigente normativa in materia (ai sensi dell'art. 5, comma 2, del Decreto Legislativo n. 33/2013).

La richiesta di accesso civico generalizzato, corredata di copia fotostatica di documento d'identità in corso di validità, può essere indirizzata:

  • all'ufficio che detiene i dati, le informazioni e i documenti;
  • all'ufficio competente alla protocollazione documentale;

e può essere:

  • recapitata a mano;
  • inviata tramite servizio postale, mediante raccomandata con avviso di ricevimento;
  • trasmessa a mezzo posta elettronica all'indirizzo u-protocollo@univda.it;
  • trasmessa a mezzo PEC personalmente intestata all'indirizzo protocollo@pec.univda.it.

L'elenco degli uffici, con l'indicazione delle relative competenze, è reperibile al seguente link Direzione generale di Ateneo.

Salvo i casi di sospensione dei termini previsti dalla normativa vigente, il procedimento di accesso civico generalizzato deve concludersi entro il termine di trenta giorni con provvedimento motivato.

In caso di diniego totale o parziale o di mancata risposta nei termini, il richiedente può presentare richiesta di riesame al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza Dott.ssa Federica De Luca (tel. 0165-305311 - e-mail u-protocollo@univda.it - PEC protocollo@pec.univda.it) che decide entro il termine di venti giorni.

Se i dati , le informazioni e i documenti oggetto della prima istanza sono detenuti dal Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, la richiesta di riesame deve essere presentata al Direttore generale dell'Università, Dott. Franco Vietti (tel. 0165-306711 - email u-protocollo@univda.it - PEC protocollo@pec.univda.it).

 

Modulo richiesta accesso civico generalizzato

Modulo richiesta di riesame

 

Registro degli accessi

In questa pagina è possibile consultare l'elenco delle richieste di accesso (documentale, civico e generalizzato) con indicazione dell'oggetto e della data della richiesta nonché del relativo esito con la data della decisione.

 

Registro accessi anno 2018